COSA FARE?

Cosa bisogna fare quando un nostro animale domestico muore e stiamo pensando all’ipotesi di farlo imbalsamare? La prima cosa di cui preoccuparci è di metterlo nel posto più freddo possibile della casa o di portarlo immediatamente dal tassidermista il quale provvederà a riporlo con cura nel freezer. La prima cosa da fare allora quando muore un animale e vogliamo farlo imbalsamare è metterlo in freezer. A prescindere dalla stagione in cui ci troviamo e dal soggetto, questa azione va eseguita fin da subito dopo la morte per evitare che i processi decompositivi alterino e rovinino le qualità estetiche dell’animale (cuoio, pelo, piume, squame, pelle, ecc) interferendo negativamente sulla preparazione tassidermica dell’animale. Infatti la prima parte di un animale a soccombere all’inevitabile processo decompositivo è la parte esterna (se siamo in estate questo processo è molto più veloce) che se non rigorosamente preservato rende impossibile il processo dell’imbalsamazione. Se questo accade la preparazione tassidermica potrebbe non riuscire e quindi vedremmo vanificare il desiderio di di riavere a casa il nostro animale domestico imbalsamato. Perciò ricordiamo bene cosa fare fare quando muore un’animale e vogliamo farlo imbalsamare: metterlo in freezer o portarlo subito dal tassidermista.

Facebook
Instagram